Sei qui: Home News

News e Attualità

Nella tua volontà è la mia gioia

La festa continua in Cappella dove, alla presenza dell'Ispettore, Don Leonardo Mancini, e di Sr Chiara Cazzuola, vicaria Generale dell'Istituto, si invoca il Signore affinché benedica il mandato di Sr Angela Maria.

Molta la partecipazione e caloroso il clima di famiglia che contraddistingue queso momento celebrativo in cui Sr Angela Maria dice il suo sì davanti a tutta la comunità ispettoriale.

Un grazie ancora a Sr Mara per il suo servizio svolto con generosità in questi anni e un BENVENUTA a Sr Angela Maria.

Al momento celebrativo segue un'agape fraterna.

ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa
ispettrice-...
ispettrice-chiesa ispettrice-chiesa

 

Benvenuta Sr Angela Maria

accoglienza ispettrice cortile24Nel cortile di via Marghera in un clima di festa e di gioia salesiana si accoglie la nuova ispettrice, Sr Angela Maria Maccioni, che oggi inizia il suo mandato.
A porle il benvenuta sr Chiara Cazzuola, vicaria generale dell'Istituto, e sr Mara che in questi anni ha svolto il suo servizio di animazione con generosità e spirito di sacrificio.
Il saluto ufficiale le viene rivolto dalla vicaria ispettoriale, Sr Gabriella Garofoli, dalla Famiglia Salesiana rappresentata dalla signora Lia e dal MGS rappresentato da Jacopo.
Segue un balletto offerto dalle bambine di Via Appia.
La festa continua in Chiesa....

ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile
ispettricec...
ispettricecortile ispettricecortile

 

SYM DON BOSCO 2015: Non possiamo fermarci!

T 21 1 1 1004 orino (Italia). Una settimana intensa, ricca di eventi e incontri, quella appena trascorsa dai giovani del Movimento Giovanile Salesiano (SYM) mondiale.
Da Torino verso le periferie esistenziali e geografiche del mondo per offrire ai giovani una esperienza educativa che dia speranza. Nell’omelia della Messa conclusiva del bicentenario - celebrata davanti a migliaia di giovani da tutto il mondo al Colle - il rettor maggiore dei Salesiani, Don Ángel Fernández Artime, ha sottolineato l’emozione di ricordare don Bosco nel giorno dell’anniversario della nascita, il 16 agosto 1815, proprio nel luogo in cui tutto è cominciato, sulle colline dei Becchi.

Al termine della solenne concelebrazione eucaristica al Colle Don Bosco, il Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, e la Madre Generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice, Madre Yvonne Reungoat, hanno incontrato nella sacrestia della Basilica i giornalisti e parlato con loro dell’esperienza del Bicentenario e della conclusione del SYM DON BOSCO 2015.

Di fronte alle tante situazioni di guerra e conflitto nel mondo, l’incontro mondiale è stato una testimonianza concreta di impegno, solidarietà e prossimità. “Questi giovani dimostrano che insieme è possibile costruire la pace” ha dichiarato la Madre generale e il Rettor Maggiore ha sottolineato la delicatezza con cui le delegazioni più numerose si sono relazionate con i ragazzi provenienti dalle aree più difficili – come ad esempio, Siria o Sud Sudan.

L’anno del Bicentenario, tanto bello quanto impegnativo, è stato certamente positivo. E se il presente è segnato dalla bellezza, il futuro è visto con occhi di speranza. “Non possiamo fermarci” ha detto il X Successore di Don Bosco.

Un tema che continua ad essere prioritario per la Famiglia Salesiana è l’opzione preferenziale per i bambini e giovani più bisognosi. Il Rettor Maggiore ha parlato del servizio umile e silenzioso, quanto fondamentale, dei Salesiani rimasti a lavorare con gli orfani dell’Ebola in Sierra Leone, di tanti sdb e fma che continuano a restare in Siria.

Madre Yvonne, alla domanda su cosa fare con adolescenti e giovani dei Paesi occidentali, tendenzialmente meno toccati da guerre, epidemie e situazioni estreme, ha ricordato “quanto numerose possano essere le forme di povertà dei giovani: culturale, affettiva, religiosa... Ha ribadito che anche oggi, come ai tempi di Don Bosco, la soluzione è nell’educazione e nell’accompagnamento dei giovani alla scoperta del senso della loro vita”.

«Siete chiamati a ravvivare la creatività carismatica dentro e oltre le vostre istituzioni educative, mettendovi con dedizione apostolica sui sentieri dei giovani, in particolare quelli delle periferie» è l’appello di papa Francesco alla Famiglia salesiana.
“Don Bosco ha un fascino universale perché ha dato fin l’ultimo respiro ai giovani” ha concluso Don Á.F. Artime.

 

… ASSEMBLEA ISPETTORIALE – 31 MAGGIO 2105

DSC 0304
31 maggio 2015 -  Si svolge a Roma, come di consueto, in via Marghera, l’assemblea ispettoriale del Lazio. Sono presenti tutte le comunità del Lazio, dell’Umbria e dell’Abruzzo. Il breve momento di preghiera ha come sfondo i discepoli di Emmaus, visti ancora una volta come simbolo del nostro cammino di fede e dell’incontro con il Signore mediante le Scritture e l’Eucarestia. Alla preghiera fa seguito il saluto dell’Ispettrice, suor Mara che, mentre ringrazia tutte e tutti per la partecipazione e l’impegno, rivolge ai partecipanti l’ augurio di vivere una giornata all’insegna della fraternità e della condivisione e di svolgere un lavoro ispettoriale di ricerca insieme, di essenzialità, di continuità e di convergenza. All’Assemblea sono intervenuti due esperti, Don Carlo Maria Zanotti, sdb docente all’Ups, e il dott. Alessandro Iannini, Salesiano cooperatore ed educatore presso il “Borgo ragazzi don Bosco”. Don Carlo ha sviluppato la tematica della conversione pastorale alla luce dell’Evangelii Gaudium e della prospettiva carismatica alla luce del Capitolo Generale XXIII, ricordando, che  “la conversione è un avvenimento, dono della grazia di Dio, ma anche un processo che fa appello alla responsabilità e all’impegno personale. Il Dottor Alessandro Iannini ha raccontato la sua esperienza personale e familiare relativa all’impegno nel centro diurno di accoglienza di Borgo Don Bosco e come educatore e formatore di ragazzi, segnati da molteplici esperienze di marginalità e di disagio. Alessandro Iannini, citando Rousseau, ha ricordato che “perdere tempo in educazione è una qualità” ed ha augurato di correre il rischio di avanzare sostenuti dalla sola fiducia della fede. Nel pomeriggio fma e laici si sono ritrovati nei vari gruppi per individuare alcune linee in vista della programmazione triennale, confrontandosi con le sollecitazioni ricevute al mattino, con la sintesi emerse dal lavoro fatto comunità e nelle Comunità educanti a partire dal Capitolo generale, e dalle iindicazioni della CII.  Al termine dei lavori di gruppo, che sono stati ricchi e fruttuosi, suor Mara ha di nuovo ringraziato l’assemblea per il lavoro svolto e, in particolare in questo anno ha espresso la sua gratitudine alla comunità ispettoriale per il bene donato e ricevuto in questo tratto di strada percorso insieme. I laici, a loro volto hanno manifestato il loro grazie a nome di tutta la Comunità Educante, un grazie sentito come un “arrivederci!” L’assemblea si è conclusa con la Celebrazione Eucaristica che hanno vista la partecipazione delle nostre sorelle che in questo anno celebrano il giubileo della loro fedeltà a Dio; è stato, come sempre, un ulteriore momento di comunione che ha ricordato la bellezza di essere insieme appartenendo a Colui che ci affida i giovani per testimoniare il Suo Amore!

assemblea
assemblea assemblea
assemblea
assemblea assemblea
assemblea
assemblea assemblea
assemblea
assemblea assemblea
assemblea
assemblea assemblea
assemblea
assemblea assemblea
assemblea
assemblea assemblea
assemblea
assemblea assemblea
assemblea
assemblea assemblea

 

UNA CASA PER ACCOGLIERE

L’inaugurazione di Casa Main – Casa di accoglienza per donne e bambini

DSCN3604

Il 13 maggio, festa liturgica di Santa Maria Domenica Mazzarello, si è tenuta a Macomer l’inaugurazione di Casa Main, la casa di accoglienza per donne e/o donne con bambini, costruita con il contributo di Caritas italiana tramite un progetto della Caritas diocesana.
Alle 18,00 oltre un centinaio di persone ha affollato il salone dell’opera salesiana e la Direttrice, sr. Angela Maria Maccioni, ha presentato la nuova struttura, raccontandone la storia e gli obiettivi: Casa Main, “è la realizzazione di un piccolo sogno: aprire la nostra casa a questa nuova opera di aiuto e di attenzione alla donna, di promozione della donna, di donne che vivono particolari situazioni di disagio, sofferenze e problematicità. Sarà perciò una casa per accogliere giovani donne, italiane e straniere, in attesa di un figlio o con figli minori, che vivono situazioni di difficoltà personale, affettiva o di violenza familiare, una struttura nuova dove le donne possano sentirsi a “casa” e rinascere, riappropriarsi della propria vita e del loro essere mamme, ricostruire rapporti sereni e positivi con i propri figli”.
Il Vescovo, Padre Mauro Maria Morfino, ha affermato che le opere salesiane sono case e non istituti o conventi, e che per questo sono contraddistinte dallo spirito di famiglia e di accoglienza. Inoltre Padre Mauro ha evidenziato che “chi entra in questa casa non è un problema ma una persona” e ha concluso dicendo che “Casa Main è spalancata a chi vuole percorrere la via della vita”.
Don Giuseppe Curcu, direttore della Caritas diocesana, ha parlato quindi dell’impegno della Caritas sottolineando che Casa Main è il secondo esperimento di casa per persone in difficoltà che viene realizzato nella diocesi. “Il primo era stato affidato al volontariato ed è cessato quando i volontari sono venuti meno. Le suore garantiscono la continuità”. Don Curcu ha poi aggiunto che la casa è stata ristrutturata e adeguata grazie a quella parte dell’otto per mille destinata alla carità.
A don Curcu ha fatto seguito l’intervento della dott.ssa Anna Carla Manca, psicologa con una lunga esperienza nel campo della famiglia e della devianza, che ha presentato le caratteristiche delle donne che potrebbero essere ospiti dalla struttura, e le loro possibili difficoltà personali, affettive e familiari.
La dott.ssa Rita Caboni, assistente sociale del Consultorio di Macomer ha quindi sottolineato l’importanza di lavorare in rete con i servizi del territorio, creando sinergie e collaborazioni importanti.
Suor Ines Perra, pedagogista e coordinatrice di Casa Main, ha quindi presentato la Carta dei Servizi della struttura, sottolineando la metodologia educativa e formativa dell’èquipe che lavorerà nella struttura e affermando l’importanza di “proporre alle ospiti piccoli progetti possibili” per aiutarle a fare un percorso di ricostruzione della propria vita.
Conclusi gli interventi, tutti i partecipanti all’incontro sono saliti nei locali di casa Main, dove il Vescovo ha benedetto i locali. Quindi tutti hanno festeggiato la nuova opera con un gradito buffet.
Tutto l’incontro è stato un momento molto significativo e importante per il nostro territorio, e ha dato il via ad una nuova risposta di futuro per tante donne che non hanno più speranza nella vita.

La comunità delle FMA di Macomer

casa main
casa main casa main
casa main
casa main casa main
casa main
casa main casa main
casa main
casa main casa main
casa main
casa main casa main
casa main
casa main casa main
casa main
casa main casa main

Iscriviti alla newsletter

captcha 

Contatti e Informazioni

Sei qui: Home News