Sei qui: Home Dove siamo - La nostra storia

Dove siamo - La nostra storia

UNA STORIA CHE NASCE DA LONTANO dalle origini all'anno 2003

Nel lontano 1893 si costituisce, per la prima volta, l’Ispettoria Romana con appena tre case:

  • Roma - Via Magenta, la cui comunità l'anno dopo si trasferisce in Via Marghera
  • Cannara
  • Lugo, che nell'anno 1903 passa all'Ispettoria Emiliana

Dal 1893 la piccola Ispettoria, che per il momento non ha alcuna denominazione, si amplia sempre più e quasi ogni anno vede l'apertura di nuove opere:

  • 1898 Civitavecchia - prima casa nel territorio del Lazio
  • 1899 Gioia dei Marsi - prima casa in Abruzzo
  • 1900 Bettona e Todi - prime case in Umbria dopo Cannara
  • 1902 Sanluri - prima casa in Sardegna

Nel 1903 la zona dell'Italia centrale è denominata, per la prima volta, Ispettoria Romana S. Pietro.

Il 7 febbraio 1908 l’Ispettoria riceve il Decreto di Erezione Canonica ed è denominata Ispettoria dell'Italia Centrale e Meridionale di S. Cecilia : conta 18 case sparse nel Lazio, nell'Abruzzo, nella Sardegna, nell'Umbria, nella Toscana, nella Campania, nelle Marche e in Albania.

L'Ispettoria Romana modifica ancora per tre volte la sua denominazione

  • 1917: Ispettoria Romana di S. Cecilia
  • 1923: Ispettoria Italia Centrale di S. Cecilia
  • 1930: Ispettoria Romana S.Cecilia

Da questi anni in poi, I'Ispettoria assume una definitiva stabilità nelle 5 Regioni dell' Italia Centrale: Sardegna, Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo.

Le opere si moltiplicano fino a raggiungere la punta massima di 46 case.

Negli anni ’60 /’70 le case sono in leggero calo, ma aumenta il numero delle suore sino a raggiungere il picco più elevato nel 1971 quando si contano 654 Figlie di Maria Ausiliatrice.

L'aumento del personale e le case molto distanziate nelle cinque regioni, rendono particolarmente faticoso il lavoro dell'Ispettrice.

Il Consiglio Generale allora, studiando la realtà italiana di questi anni, riflette e approva la decisione di dividere alcune Ispettorie ritenute troppo grandi, tra cui la romana S. Cecilia.

Nel 1971, al termine del sessennio di Madre Rosetta Marchese, l’Italia centrale si configura in due Ispettorie Romane:

  • S. Agnese, con sede in Via Dalmazia - Conta 20 case distribuite nel territorio del Lazio e della Sardegna.
  • S. Cecilia, con sede in Via Marghera - Conta 22 case distribuite nel territorio del Lazio, dell'Abruzzo, dell'Umbria, delle Marche

Dopo circa venti anni, negli anni ’90, l’Italia si trova di fronte a nuovi problemi causati soprattutto dalla diminuzione delle FMA e dall’età che avanza; per questi motivi si procede all’unificazione o alla riunificazione di alcune Ispettorie.

Dopo un lungo periodo di discernimento anche le due Ispettorie romane tornano ad unificarsi il 5 agosto 2003.

L’Ispettoria nascente prende il nome “Ispettoria San Giovanni Bosco.

Sant’Agnese e Santa Cecilia rimangono compatrone dell’Ispettoria.

Iscriviti alla newsletter

captcha 

Contatti e Informazioni

Sei qui: Home Dove siamo - La nostra storia